Iniziative

Cosa vuol dire la parola "disabile"? La lettera di Alice. 

Cosa vuol dire la parola disabile?

Lo abbiamo chiesto ad Alice, una ragazza di 27 anni, che vive la sua vita – studia, lavora, fa danza creativa, esce con gli amici - su una sedia a rotelle.

Con il suo consenso e con immensa gratitudine, pubblichiamo la sua lettera. Una lettera che è un inno alla vita.

 

Cosa vuol dire per me la parola disabile?

Mar, 28/02/2017  

Una prima considerazione sui cambiamenti sociali e culturali vertiginosamente veloci degli ultimi 20 anni riguarda il mutare dei concetti di spazio, di tempo, di relazione. Si sono sviluppati “mondi virtuali” caratterizzati da ritmi interattivi prima impensabili. Come questi spazi virtuali incidono sulle relazioni sociali? Quali aspettative soddisfano e quali rischi creano? Come questo incide nel ridefinire i processi di apprendimento e i rapporti interpersonali?

Lunedì 20 febbraio comincia una nuova edizione del “Leggiamo insieme ad alta voce!”, un’attività proposta dal Settore di Psicoterapia e dalla Biblioteca Speciale del Centro, rivolta a genitori e bambini piccolissimi.

Ven, 03/02/2017  

Mancano pochi giorni al convegno internazionale, organizzato dalla Fondazione Benedetta D’Intino, “Storie biologiche e storie relazionali”, che avrà luogo il 19 maggio 2017 presso il Centro Servizi Bezzi di BPM, in via Massaua 6, a Milano.

Il premio giornalistico sul "Dopo di noi" 

Gio, 23/02/2017  

Si terrà giovedì 23 febbraio la cerimonia di premiazione dell’ottava edizione del Premio giornalistico “Benedetta D’Intino”, sul tema “Che sarà dopo? Idee, preoccupazioni, speranze: come immaginano e vorrebbero il futuro le famiglie con figli disabili”.