“Un dialogo tra psicoterapeute e pediatre”. Parte il sesto ciclo dei seminari. 

Lun, 01/12/2014  

Il Settore Psicoterapia ritiene importante l'interazione cura-cultura, creando un ponte tra il proprio sapere specialistico e la comunità. Per questo motivo, ogni anno vengono offerti a un gruppo di pediatri,  interessati a comprendere meglio il versante psicologico dei problemi dell’età evolutiva, interventi mirati ad avvicinarli con naturalezza allo scambio di competenze e all’osservazione del legame psiche-soma nei primi anni di vita.

Gli interventi per i pediatri di libera scelta, avviati all’inizio del 2009 e giunti quest’anno al sesto ciclo, sono tavoli di aggiornamento trimestrali, per sensibilizzarli alla collaborazione con il CBDI onlus, affinando le loro capacità di riconoscimento precoce dei segnali di sofferenza emotiva nel bambino e nella famiglia, al fine di intensificare gli invii sempre più tempestivi e, perciò, efficaci.

Nel prossimo incontro, che si terrà venerdì 16 gennaio  2015, ore 12.00-14.00, parleremo delle ricerche sulla resilienza, cioè sui fattori psicologici che consentono a bambini/adolescenti/adulti di assorbire gli urti e di sviluppare le loro risorse mentali in condizioni di vita avverse. Pensiamo al fascino di tanti personaggi letterari: Ulisse, Enea, Don Chisciotte, Achab, Renzo e Lucia, il principe Myskin.  Studiosi come Edward Tronick ci insegnano che un bambino può essere geneticamente poco reattivo o molto reattivo agli stress: accanto a una madre attenta e sensibile, il bambino molto reattivo agli stress può allenare ed espandere la sua capacità di superare positivamente gli ostacoli.