In ogni bambino c'è un artista. La XX edizione del Concorso "Dai colore alla vita" in collaborazione con Carthusia Edizioni.  

Concorso di Disegno

Vi è mai capitato di osservare i bambini quando prendono i colori, dei fogli bianchi, si mettono seduti al tavolo e iniziano a disegnare?

Di fronte al foglio si schiudono infinite possibilità: possono disegnare tutto; la loro immaginazione diventa forme e colori, linee e sfumature. Non c’è niente che non possa finire su quel foglio, una volta che lo hanno pensato. Quelle possibilità diventano un capolavoro.

Da vent’anni la Fondazione Benedetta D’Intino organizza un Concorso di disegno, dedicato a tutti i bambini delle scuole dell’infanzia e primarie della Regione Lombardia, che consente loro di esprimere emozioni e stati d’animo attraverso i colori: da oggi prende il via la XX edizione del Concorso “Dai colore alla vita”, un’edizione speciale che vede la collaborazione di Carthusia Edizioni.

I temi sui quali i piccoli artisti dovranno cimentarsi traggono infatti spunto da “Questa è la storia di TopoLina”, volume realizzato da Carthusia, con testo di Emanuela Nava e illustrazioni di Simona Mulazzani.

La piccola TopoLina vive vicino al bosco. Un giorno di primavera la neve cade inaspettata e copre l’ingresso della sua tana. TopoLina si mette a correre preoccupata nel bosco e incontra Volpe, Tasso, Scoiattolo, Daino e Capriolo, che, da veri amici, con pazienza e attenzione, sapranno capire di cosa TopoLina ha bisogno.

Quella di TopoLina è una storia che parla di diversità, di bisogni, di integrazione e di amicizia. Temi che affidiamo ai più piccoli, perché raccontino, attraverso i colori, il loro modo di vedere e di sentire.

Il Concorso “Dai colore alla vita” è aperto a tutte le scuole dell’infanzia e primarie lombarde interessate. Gli elaborati dovranno essere consegnati entro e non oltre il 28 marzo 2018. La giornata di premiazione si terrà mercoledì 18 aprile, in concomitanza con la presentazione al pubblico di “Questa è la storia di TopoLina” di Carthusia Edizioni. Luogo e orario saranno comunicati su questo sito e sulla pagina Facebook del Centro Benedetta D’Intino.

Nel bando allegato sono riportate tutte le informazioni necessarie, la scheda per ogni scuola e il consenso all’utilizzo delle immagini per ciascun artista.

Un grande in bocca al lupo a tutti i piccoli che saranno protagonisti di quest’edizione, e che, con le matite colorate e con la tecnica che preferiranno, ci dimostreranno che con la diversità si può convivere. Ne siamo convinti: ogni opera sarà un capolavoro.