Il CBDI a Bookcity. Perchè leggere e comunicare sono diritti di tutti, anche di chi non sa di poterlo fare. 

Quest'anno il Centro Benedetta D'Intino è a Bookcity con il progetto Chiavi di lettura. Comunicare e leggere: diritti di tutti, anche di chi non sa di poterlo fare, che si articola in due momenti distinti: un'attività di laboratorio interattivo per bambini dai 6 ai 12 anni che ha l'obiettivo di raccontare quello che succede all'interno della Biblioteca Speciale del CBDI, e una tavola rotonda dal titolo Un modo diverso di leggere e comunicare. La Comunicazione Aumentativa Alternativa.

Il laboratorio prevede due fasi:

Inventa il laboratorio: realizzazione, insieme ai bambini, di nuovo materiale da utilizzare in laboratori dedicati a bambini disabili presso il Centro Benedetta D’Intino.
Indovina il libro: attività, strutturata sotto forma di gara, attraverso la quale, a partire da una story box che contiene elementi caratteristici della storia che si racconta, i bambini devono risalire al libro al quale la storia si riferisce.

Le attività di laboratorio si terranno sabato 24 ottobre, alle ore 10.00 presso il MUBA (via Enrica Besana, 12) e  sono dedicate a tutti i bambini interessati dai 6 ai 12 anni. Mentre i bambini saranno impegnati nelle attività, i genitori potranno approfittare per avere informazioni sul Centro. Per partecipare è obbligatorio prenotarsi  al numero 02.43980402.

Domenica 25 ottobre, alle ore 14:30 presso la biblioteca Sormani (sala del Grechetto) si terrà invece la tavola rotonda sul tema Un modo diverso di leggere e comunicare. La Comunicazione Aumentativa Alternativa.

Interverranno Aurelia Rivarola, Neuropsichiatra Infantile, Presidente Centro Benedetta D'Intino Onlus; Emanuela Maggioni, Neuropsichiatra Infantile, Responsabile Clinico-Operativo Settore di C.A.A. Centro Benedetta D’Intino; Gaia Rayneri, scrittrice, autrice del romanzo Pulce non c’è (Einaudi); Emanuele Cantoni, Creative writer, Freelance.

L'ingresso è gratuito.

Vi aspettiamo numerosi!