Comunicare in ospedale

Durata Progetto: 2011-2010 Contributo erogato: €21.712

Finanziatore: Comune di Milano- Assessorato alla Salute e Prismyan Group

          Prysmian Group

La finalità del progetto è stata quella di mettere le conoscenze della C.A.A. a disposizione delle persone ricoverate in ospedale per patologie acute. La letteratura scientifica internazionale segnala infatti che un adeguato supporto alla comunicazione permette un minor rischio di incorrere in errori durante l’assistenza sanitaria, oltre a rendere la degenza maggiormente orientata ai bisogni della persona. Le attività di progetto hanno previsto lo svolgimento, nel maggio 2010, del Seminario “Comunicazione Aumentativa e pazienti con difficoltà di comunicazione in ospedale. Interventi per migliorare la qualità delle cure e ridurre i rischi di errore medico.”, tenuto da John Costello, Speech Language Pathologist del “Children’s Hospital” di Boston, e rivolto alle principali strutture ospedaliere nazionali. Tra queste due strutture del territorio milanese hanno concretizzato, attraverso il confronto continuativo con gli esperti del Settore di CAA, progetti di supporto alla comunicazione di pazienti ricoverati nelle Unità di Terapia Intensiva e in Stroke Unit. Il progetto ha previsto inoltre la distribuzione di “Tabelle di comunicazione”, acquistate e tradotte dal CBDI con la collaborazione dell’Associazione Volontari, da utilizzare nei contesti ospedalieri coinvolti per le persone con bisogni comunicativi.